Forza Italia contro il sindaco Piccolo: «Ha aumentato le tasse, non mantiene le promesse»

63

Forza Italia a seguito delle nuove disposizioni comunicate nell’ultimo consiglio comunale in merito alla Tasi, lamenta e si rammarica del mancato confronto in merito all’individuazione della tariffa, applicata senza fornire alcuna motivazione di natura tecnica.



Dichiara inoltre che «a pochi mesi dall’insediamento, l’amministrazione “Mocerino-Piccolo” tradisce  attese ed aspettative, aumentando il prelievo fiscale sulle abitazioni. Viene già meno la promessa elettorale del sindaco di non aumentare le tasse e si mettono le mani nelle tasche dei cittadini sommesi applicando un’aliquota Tasi doppia rispetto a quella minima prevista dal governo Renzi, con le aliquote decise (1,8 per mille per la prima abitazione, 1,5 per la seconda abitazione, e solo l’1 per mille per gli immobili di valore catastale maggiore, cosiddetti “di lusso”)».

Restando in tema di aumento della pressione fiscale sui cittadini sommesi, Fi si è astenuta sull’Imu,  confermando le aliquote dell’anno passato, «tuttavia – sottolinea – che il sindaco non ha mantenuto l’impegno di equiparare le abitazioni concesse in comodato dai genitori ai propri figli a quelle della prima casa, e quindi non soggette a tassazione».

I consiglieri concludono con una considerazione amara dei primi cento giorni dell’amministrazione Mocerino-Piccolo: «Consegnano alla città una compagine incompetente, inefficiente, sorda alle  esigenze e alle aspettative delle famiglie, “ostaggio” delle strategie elettorali dell’azionista di maggioranza  Mocerino».

giunta somma

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE