Finita la sospensione, l’ex sindaco Vastola torna in consiglio comunale


245

Sono trascorsi i 18 mesi di sospensione, dunque l’ex sindaco poggiomarinese, Vincenzo Vastola, può tornare a sedere in consiglio comunale nei banchi dell’opposizione. La prossima seduta è prevista martedì, quando l’ex primo cittadino avrebbe già in serbo un’interrogazione per la Giunta.



Vastola era stato una delle prime vittime della Legge Severino che in questo periodo sta inguaiando anche il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. In sostanza l’esponente del centrodestra di Poggiomarino venne condannato a quattro mesi insieme all’architetto del Comune, Giuseppe Del Sorbo, con l’accusa di aver disposto, quando era sindaco, con un ordine di servizio privo di numero di protocollo, l’installazione di 5 nuovi lampioni in via Palmieri, la strada privata dove risiede, violando il bando di gara ed il relativo capitolato speciale d’appalto, che prevedeva la semplice manutenzione ordinaria degli impianti esistenti, procurando così un ingiusto vantaggio ai residenti della strada privata ed un danno al Comune in relazione alle spese da sostenere per l’illuminazione e l’installazione dei lampioni.

E secondo il decreto dell’ex ministro chi viene condannato anche in primo grado per reati relativi all’abuso d’ufficio va sospeso dal prefetto per 18 mesi in attesa del secondo grado di giudizio. Vastola tornerà al suo posto e contemporaneamente cesserà la surroga del consigliere Ennio Bifulco che tornerà primo dei non eletti.

Vastola

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE