Differenziata, Somma punta al 70%: «Diventeremo “Ricicloni”» e via alla seconda isola ecologica


104

Passare dall’attuale 60% al 70% di raccolta differenziata al fine di diventare uno dei comuni della Campania “Ricicloni” e ridurre anche i costi di gestione del settore rifiuti e dunque i tributi sborsati dai cittadini. Somma Vesuviana ci prova e lo fa con un progetto ambizioso sulla scia di quello di Salerno, città che da anni detiene la palma di migliore capoluogo del Sud per quanto riguarda la suddivisione degli scarti,



A spiegare il programma il sindaco Pasquale Piccolo e l’assessore competente, Nunzio Saviano, che chiedono naturalmente una grossa mano da parte dei cittadini. Nelle mire dell’Amministrazione anche la realizzazione di una seconda isola ecologia dove poter conferire i farmaci ed i piccoli elettrodomestici. Inoltre c’è in programma il conferimento dell’indifferenziato in un solo giorno della settimana, con la speranza che poco alla volta la popolazione riduca le quantità di spazzatura che non possono essere recuperate. Insomma, il tentativo è innovativo e prevede anche interventi per fermare gli sversamenti abusivi di rifiuti.

Sindaco e assessore hanno infatti parlato di sistemi di videosorveglianza da installare nelle aree verdi maggiormente prese d’assalto ed un’intensificazione da parte delle forze dell’ordine operanti sul territorio di Somma Vesuviana.

somma differenziata

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE