Sputa fuoco l’ex sindaco e oggi leader dell’opposizione in consiglio comunale, Antonio Del Giudice, che ieri in Regione ha ricevuto la notizia di uno spreco della città di Striano. In sostanza, infatti, l’Amministrazione avrebbe perso il finanziamento da 37.500 euro giunto per i piani di Protezione civile. Tutto perché entro il 2 settembre non è stata inviata la documentazione necessaria a Palazzo Santa Lucia.

«I fondi erano arrivati grazie al progetto che avevano presentato quando io ero sindaco, ma dopo il “sì” della Regione è mancato il passo più semplice, quello di inviare e produrre la documentazione firmata dal sindaco in carica – afferma Del Giudice – L’inerzia e l’incapacità di questa Amministrazione hanno fatto sì che, in questo periodo di ristrettezze e di grosse difficoltà economiche per gli Enti, il Comune di Striano perdesse la possibilità di ottenere questo finanziamento che necessitava esclusivamente della produzione di un documento da recapitare alla Regione in tempo utile e che avrebbe dato un minimo di respiro alle casse comunali ed alla intera cittadinanza».

Ed oltre alla mera opportunità economica, l’ex primo cittadino batte anche sulla questione sicurezza: «Voglio infine ricordare – conclude – che il piano in questione è di Protezione civile, dunque significativo per la sicurezza e l’incolumità pubblica della popolazione».

del giudice