Il sindaco di Terzigno, Stefano Pagano, questa mattina in diretta nazionale si è “azzuffato” su Rai 1 con il geologo Mario Tozzi. L’oggetto del contendere è ancora l’abusivismo edilizio su cui il primo cittadino sta cercando di evitare gli abbattimenti degli edifici più vecchi non condonati.

«Mentre I carabinieri della stazione di Boscoreale con la collaborazione del personale dell’ufficio tecnico del Comune, hanno denunciato in stato di libertà per abusivismo edilizio e violazione di sigilli un imprenditore 38enne di Boscoreale per aver realizzato opere edilizie in difformità alla Dia a Terzigno si lavora a tutta forza per il condono edilizio», fanno sapere i Verdi – “Non possiamo costringere i cittadini a pagare i costi delle demolizioni di case costruite trent’anni fa”, ha sostenuto Pagano, ospite questa mattina a Uno Mattina dove si è “azzuffato” con il geologo ambientalista Mario Tozzi urlandogli addosso e aggredendolo per le sue critiche contro l’abusivismo dilagante nei comuni del vesuviano ed il nuovo condono edilizio promosso dalla Regione Campania a cui l’amministrazione terzignese ha subito aderito con oltre 3mila pratiche.

«È stato davvero triste vedere questa scena stamattina in diretta nazionale. Grazie alla gestione Domenico Auricchio – accusa il membro dell’esecutivo nazionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli – che è stato premiato da Forza Italia con un seggio da senatore nonostante una condanna a 14 mesi e all’interdizione dai pubblici uffici per falso in atto pubblico, Terzigno sta diventando simbolo dell’abusivismo e dell’illegalità. Martedì questo modo di operare raggiungerà il culmine con la nomina di un nuovo dirigente del Comune di Terzigno che è incredibilmente un consigliere di opposizione. Il sindaco Stefano Pagano ha scelto l’architetto Franco Annunziata tra tutte le possibili scelte. Il professionista fino a qualche giorno fa sosteneva le tesi del centrosinistra combattendo politicamente le decisioni prese dal centrodestra cittadino».

terzigno unomattina