Il Comune ottiene un impegno per la pulizia dei canali consortili di via Turati, via XXIV Maggio, via Ceraso e via Nuova San Marzano. È la promessa strappata al Consorzio Integrale di Bonifica del Fiume Sarno: si tratta di interventi importanti dal punto di vista igienico-sanitario per la città ma poco aiutano sotto l’aspetto degli allagamenti.

Alla riunione non sono intervenuti Regione Campania ed Arcadis scatenando l’ira del vicesindaco di Poggiomarino, Giuseppe Annunziata: «Trovo molto grave l’assenza della Regione Campania e di Arcadis in una riunione in cui si dovevano programmare gli interventi di mitigazione del rischio idraulico prima della stagione invernale – dice – Ringrazio il commissario Antonio Setaro per la disponibilità ad accogliere la nostra richiesta di effettuare quei piccoli interventi manutentivi sui territori che non vengono svolti da anni. La stagione delle piogge è alle porte e nulla ancora viene fatto per mitigare gli allagamenti che si ripresenteranno come ogni anno».

La piaga degli allagamenti, insomma, non è affatto risolta e Poggiomarino resta tuttora alla porta di Palazzo Santa Lucia e di Arcadis che da ormai un anno e mezzo hanno garantito interventi tesi a liberare le vasche inquinate e strapiene di Fornillo e Pianillo, e poi di completare gli allacci fognari che consentirebbero il normale defluire dell’acqua piovana.

canali allagamento