L’intervento dei carabinieri ha consentito di sventare un tentativo di furto di reperti archeologici negli scavi di Pompei. Nel pomeriggio di oggi, infatti, i militari della compagnia di Torre Annunziata hanno proceduto al fermo di un turista francese trovato in possesso di alcuni frammenti di marmi e di intonaci dipinti. Il turista, che era in vacanza con la famiglia, è stato sorpreso nei pressi dell’ingresso di Piazza Anfiteatro. Dello sventato furto dà notizia la Soprintendenza per i Beni Archeologici.

«L’episodio di oggi è il preoccupante segnale del dilagare di comportamenti irriguardosi e, spesso, di veri e propri atti di vandalismo che la Soprintendenza è impegnata con ogni mezzo a contrastare». Così il soprintendente Massimo Osanna commenta lo sventato furto di reperti archeologici dagli scavi di Pompei. La Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia esprime in una nota vivo ringraziamento per la brillante operazione dei carabinieri che ha consentito di sventare il tentativo di furto.

carabinieri scavi