Nell’operazione “Strade sicure” sono circa quattromila i soldati della forze armate impiegati in attività di pattugliamento delle città, di vigilanza ad obiettivi sensibili ed ai centri per immigrati e, da ieri, di controllo delle spiagge.

Molto intenso il lavoro dei militari nelle provincie di Napoli e Caserta, dove una componente dell’Esercito è impiegata nel controllo della cosiddetta “terra dei fuochi” e dove, solamente nella giornata di ieri, è stato segnalato dai militari un incendio di rifiuti a San Marcellino e rinvenuto un sito di sversamento illecito a Nola. Dall’inizio dell’operazione, i militari dell’Esercito, insieme alle forze di polizia, hanno sequestrato più di 2 tonnellate di droga, 630 armi e 12.000 mezzi.

I militari hanno inoltre eseguito complessivamente più di 14.500 arresti, controllato oltre due milioni di persone ed oltre un milione di automezzi.

militari terra fuochi