Home Cultura “SerEstate”, martedì in piazza a Pomigliano arriva la grande lirica

“SerEstate”, martedì in piazza a Pomigliano arriva la grande lirica

Per il programma “SerEstate” a Pomigliano, promosso dall’assessore Roberto Nicorelli, responsabile della delega alla Cultura nella giunta del sindaco Lello Russo, martedì alle 21 in piazza Giovanni Leone (ex piazza Primavera) un dono agli appassionati della lirica. Per il Gran Galà della Lirica saranno infatti in città la Grande Orchestra Sinfonica Russa della Repubblica di Udmurtia e il Coro Nazionale Rumeno.

A dirigere sarà il Maestro Leonardo Quadrini, personaggio di spicco della scena nazionale e internazionale e docente allo storico conservatorio napoletano San Pietro a Majella. Quadrini ha al suo attivo quasi tremila concerti nei cinque continenti e nelle maggiori capitali da Parigi a Pechino, da New York a Tirana, collaborando con artisti famosi quali Katia Ricciareli, Ines Salazar, Cecilia Gasdia, Lucio Dalla, Ivana Spagna e molti altri. Per la scena di Pomigliano le voci saranno quelle del soprano Fernanda Costa – che ha brillato sui maggiori palcoscenici della lirica in Italia e all’estero dalla Scala di Milano con il Dottor Faustus al Rigoletto messo in scena a Tokyo –  del tenore spagnolo Ignacio Encinas dalla voce piena e impressionante che ha incantato le platee internazionali con il “Nessun dorma” della Turandot – e del baritono Eugen Secohianu.

Il programma prevede arie di Verdi, Bizet, Puccini: la Marcia Trionfale dell’Aida, El Toreador dalla Carmen, Recondita Armonia (Tosca), Vissi d’Arte (Tosca), Va pensiero (Nabucco), Te Deum (Tosca), Zingarelle e Matador (Traviata), Aria di Violetta (Traviata) e Nessun Dorma (Turandot). In chiusura, esibizioni con i classici napoletani tanto cari alla lirica: «Non ti scordar di me» (A. De Curtis), Torna a Surriento (L. Bovio), Core ‘ngrato (S. Cardillo), Funiculì Funiculà (L. Denza), ‘O surdato nnammurato (E. Cannio) e ‘O sole mio (E. Di Capua).

 

 

Exit mobile version