“Esplode” una condotta idrica in via Zabatta, all’altezza di Terzigno: centinaia di case sono rimaste ieri sera senza acqua, ed in alcune abitazione nonostante i lavori notturni continuano i disagi dovuti alla pressione bassa ed ai rubinetti a secco in alcune case.

Lo stop al servizio idrico nel tardo pomeriggio, quando i tecnici della Gori sono stati costretti ad interrompere l’erogazione a causa di una forte perdita nel sottosuolo. Naturalmente si è tratta di un intervento di emergenza, dunque nessun cittadino era stato avvisato: grossi i disservizi per tutta la notte.

Gli operai sono ancora al lavoro per ripristinare la corretta erogazione dell’acqua al momento ancora a singhiozzo in diversi rioni di Terzigno. Ripercussioni ci sono state anche nelle periferie dei comuni limitrofi come Boscoreale.

gori terzigno