Tornano le ruspe sotto al Vesuvio: stavolta i mezzi meccanici hanno buttato già un immobile di circa 240 metri quadrati situata in via Panoramica, nel territorio di Terzigno. Un provvedimento che manda naturalmente nel panico tutti colori che in passato hanno costruito in maniera abusiva.

In città, come del resto in tutta la Regione, si resta in attesa della legge regionale e di quella delle Camere contro gli abbattimenti per necessità. Tra i primi a riaprire i termini del condono è stato proprio il Comune di Terzigno, ma per l’immobile grezzo raso al suolo non ci sono state possibilità.

abbattimenti boscotrecase