Sono riaperte le iscrizioni per la Commissione delle Pari Opportunità del comune di Somma Vesuviana. Sul sito istituzionale dell’Ente di Palazzo Torino è possibile leggere il bando e scaricare il modulo per le candidature alla commissione. C’è tempo fino al 15 settembre per inoltrare le candidature dopodiché sarà il consiglio comunale sommese a scegliere i sette elementi che faranno parte della commissione.

I candidati potranno essere sia uomini che donne e nell’organo, composto da sette elementi, non potranno entrare più di due maschi. «Questa città ha urgente bisogno di una commissione che si occupi di Pari Opportunità», è il commento a caldo del sindaco Pasquale Piccolo. «La nostra società – prosegue il primo cittadino – è diventata complessa e pertanto dobbiamo intervenire nei punti in cui riteniamo che ci siano delle criticità sia strutturali che sociali. Noi in campagna elettorale avevamo promesso di mettere la buona politica e i cittadini al centro della nostra azione amministrativa e questa commissione è un primo piccolo passo verso la realizzazione di tutto ciò. Io mi auguro che le forze politiche del territorio recepiscano l’importanza di questo organo e facciano in modo che esso diventi uno strumento utile all’intera collettività», conclude il sindaco Piccolo.

A spiegare meglio le funzioni dell’organo comunale è l’assessore alle Pari Opportunità Gaetano Di Matteo: «Riprendiamo una vecchia delibera votata dalle scorse amministrazioni e la mettiamo in pratica. Purtroppo oggi si derubricano le Pari Opportunità ad un mero rapporto di genere tra maschio e femmina. In realtà non è così, il discorso è più complesso e riguarda le disparità nelle nostre comunità. A me piacerebbe – è l’ammissione dell’assessore – che subito dopo l’insediamento la Commissione si occupi di mappare il territorio e segnalare quelle che sono le barriere architettoniche dello stesso. Inoltre bisognerà lanciare una campagna per la sensibilizzazione della sosta nelle strisce riservate ai diversamente abili. Una città migliore- conclude Di Matteo- si costruisce partendo da piccoli e significativi messaggi di rispetto verso l’altro». In autunno dovrebbe partire anche il Cug, Comitati Unici di Garanzia per le pari opportunità, per evitare eventuali discriminazioni tra i dipendenti del comune di Somma Vesuviana.

Somma-Vesuviana-Comune_intera