Solo parenti stretti e carabinieri a presidio: pomeriggio di tensione per i funerali del boss Nino

139

È stato un lungo pomeriggio quello di ieri, dove i parenti più stretto hanno dato l’addio al boss del Nolano e Vesuviano, Alfonso Nino deceduto mercoledì per una malattia incurabile. Il ras è deceduto nella sua casa a Villaricca, dove la moglie ed i figli si erano trasferiti da qualche tempo.



Le esequie del boss si sono tenute nella parrocchia di Santa Sofia in piazza Gramsci a Giugliano, territorio dove Nino aveva legato diverse alleanze nella sua “carriera” di camorrista. Al seguito della bara solo parenti stretti e qualche amico: le forze dell’ordine hanno invece tenuto d’occhio l’intera celebrazione con gazzelle dei carabinieri a poca distanza e pronte ad intervenire.

Alfonso Nino aveva 50 anni ed un mese e mezzo a lasciò il carcere per gli arresti domiciliari: le sue condizioni di salute erano infatti molto gravi.

morte nino

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE