Ancora violenze contro i dipendenti della Circumvesuviana. Stavolta a farne le spese è un capotreno, T. B., aggredito oggi dopo avere costretto tre giovani a fare il regolare biglietto per viaggiare sul convoglio diretto a Napoli e partito da Sorrento. A raccontare l’accaduto è l’edizione online de “Il Mattino”.

I tre aggressori, sui vent’anni, hanno raggiunto il capotreno quando il treno aveva ormai raggiunto la stazione di Ercolano. A questo punto sono partiti insulti e colpi proibiti. Dapprima una manata al volto, poi uno spintone che ha fatto finire l’uomo contro i comandi del convoglio. Ferito alla testa, T. B. è stato portato in ospedale con contusioni e ferite alla testa.

Ora le forze dell’ordine cercano i tre teppisti che sono scappati subito dopo l’aggressione. La polizia sta cercando frammenti utili dalle immagini della videosorveglianza.

circumvesuviana