Singolare il caso scoperto dai finanzieri di Nola nell’ambito del piano straordinario di contrasto al gioco illegale avviato questa estate, che hanno rilevato la presenza di monete false in alcune slot machine.

Le indagini sui clienti della sala slot hanno permesso di individuare i giocatori falsari e, successivamente, di scoprire una vera e propria zecca clandestina specializzata nella produzione di monete da un euro in un capannone di Casalnuovo di Napoli. Il blitz ha permesso di recuperare il cliché delle monete, rubato all’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, presse, trapani, frese, altri attrezzi e 5.000 tondini di acciaio pronti per la stampa delle monete false. Sequestrate anche banconote da 100 euro false, tutte con lo stesso numero seriale. I due responsabili sono stati arrestati.

zecca