Blitz in un ristorante cinese a Pompei, dove la Guardia Costiera di Torre Annunziata ha sequestrato ben 150 chilogrammi di pesce surgelato avariato.

Il 46enne ristoratore è stato deferito all’autorità giudiziaria e multato con una contravvenzione di mille e 500 euro. Le indagini hanno evidenziato che i prodotti messi a sequestro erano vecchi di due anni e andati a male. L’attività di antisofisticazione, condotta con l’ausilio del personale della Asl di Pompei, ha impegnato due pattuglie di militari della guardia costiera, coordinate dal reggente Antonio De Santis e dal capo sezione operativa maresciallo Massimiliano De Filippis.

I controlli dei militari del mare svolti nelle attività di ristorazione di Pompei, su disposizione del tenente di vascello Valerio Massimo Acanfora, rientrano in una più ampia operazione finalizzati alla tutela della salute pubblica e dei consumatori.

pesce terzigno