Nuova task force anti-abusivismo. Passano a 61 le strutture abusive scoperte dalla polizia municipale dal mese di gennaio: a darne notizia è il quotidiano “Roma”. Nell’elenco delle opere realizzate abusivamente, rilevate durante lo scorso mese di luglio, sono finiti, nel mirino dei caschi bianchi ben 5 “furbetti”.

Gli agenti della Polizia Locale, agli ordini del comandante Gaetano Petrocelli, hanno dichiarato una vera e propria guerra ai titolari degli immobili costruiti senza alcuna licenza edilizia sul territorio mariano. Cinque in tutto le strutture segnalate alla Procura della Repubblica di Torre Annunziata che ha già fatto scattare una denuncia per abusivismo agli altrettanti proprietari.

C. M. a via San Giuseppe aveva realizzato un deposito attrezzi di 12metri in muratura. In via Astolelle M.R. aveva costruito 2 box ed una tettoia senza alcun permesso comunale. R.C. è stato denunciato per aver ampliato il primo piano della sua abitazione in via Ponte Persica, costruendo ben 4 stanze in più – due bagni e due camere da letto – inoltre aveva fatto realizzare 3 balconi attorno alla struttura. A via Fossa Valle, G.D.L. è finito nel mirino degli agenti della municipale a causa di una casetta “rustica” realizzata all’interno della sua proprietà.

Infine G.R. è stato segnalato alla Procura oplontina per aver ampliato un manufatto già esistente di oltre 60 metri quadri adibendolo a vera e propria abitazione.

abusivismo