La città torna a piangere una nuova vittima di un incidente stradale. È morto oggi, infatti, Antonio Camillò, 80enne di Poggiomarino investito il 16 luglio in via Cimitero mentre in sella ad una bici elettrica stava andando a portare un mazzo di fiori sulla tomba della moglie deceduta.

L’anziano era stato tamponato da una vettura guidata da una donna di Striano che adesso è iscritta nel registro degli indagati per omicidio colposo. Domani sarà effettuata l’autopsia sul corpo del pensionato che è spirato dopo 20 giorni di agonia in ospedale. La prima persona a prestare i soccorsi fu proprio la donna che avvertì immediatamente il 118. Un’ambulanza della Misercordia di Poggiomarino trasportò l’80enne all’ospedale di Sarno da cui venne poi disposto il trasferimento al più attrezzato nosocomio di Nocera Inferiore dove oggi Camillò è morto.

L’anziano aveva riportato lesioni alla testa che sono andate progressivamente peggiorando fino a provocare il decesso. Lo sfortunato pensionato era originario di Castellammare di Stabia ma da diversi anni viveva a Poggiomarino in via Salvatore Di Giacomo. Dopo l’autopsia la salma verrà restituita alla famiglia per i funerali. Intanto l’esame ed i rilievi effettuati subito dopo l’incidente saranno utilizzati per stabilire le eventuali responsabilità.

investito motorino