Inchiesta de L’Espresso sulle griffe clonate del vesuviano


278

Gli inviati del giornale de “L’Espresso” hanno fatto una ben dettagliata inchiesta sul mondo delle griffe contraffatte del vesuviano, concentrandosi in precise zone.



“Arrivati a Somma, e risalito un groviglio di vie alle pendici del vulcano, si entra nel polmone della maison della contraffazione, dove le differenze tra autentico e imitazione sono minime, se non nulle”, si legge nell’articolo.

Ma non è tutto: “Una El Dorado, come la chiamano gli investigatori della Finanza, che tracciano sulla cartina quattro linee che uniscono i comuni di San Sebastiano, Terzigno, San Giuseppe e Somma Vesuviana. Tra vitigni e alberi di mele annurche è cresciuto un Far West di piccole e medie aziende invisibili al fisco“.

Un business che, secondo le analisi del ministero dello Sviluppo, è tra i tre ed i sette miliardi di euro, dietro solo a quello della droga. Un triste bilancio per una zona ricca di valori e di potenzialità economiche (che purtroppo restano spesso tali) come quella vesuviana.

falso finanza

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE