Ancora un successo per l’apertura straordinaria dei musei statali nella giornata di ferragosto. Alle 14, i primi dati parziali del ministero dei Beni culturali e del Turismo segnano un boom di presenze negli scavi archeologici di Pompei ed Ercolano (rispettivamente 10.258 e 8.096 visitatori), il tutto esaurito per la galleria Borghese e Castel Sant’Angelo a Roma (1.540 e 1.889 visitatori), grande affluenza agli Uffizi (5.060) e negli altri luoghi del polo fiorentino (Palatina 1061, Cappelle medicee 765, San marco 402, Accademia 3018, Bargello 656, Boboli 2231).

Molte presenze – segnala ancora il Mibact – anche per la Reggia di Caserta dove, prima dell’ora di pranzo, sono stati staccati 2.066 biglietti. A Napoli, sempre alle 14, 623 i visitatori dell’Archeologico, 494 a S. Martino, 393 a Palazzo Reale, 336 a Sant’Elmo. A Milano in 620 hanno scelto di visitare la pinacoteca di Brera.

Insomma, gli Scavi vesuviani stravincono in Italia come numero di visitatori rasentando già alle 12 le quasi ventimila visite.

scavi-di-pompei-con-vesuvio