Le Guardie Ambientali volontarie hanno scoperto nei giorni scorsi una discarica abusiva in uno dei lotti di terreno espropriati per l’ampliamento della Statale 268 dei Paesi Vesuviani. Il blitz è stato effettuato in una zona tra Angri e Scafati dal Gruppo di cittadini che sono autorizzati anche a multare chi sversa immondizia o incendia gli scarti. A dare la notizia del ritrovamento è redattore sociale.it.

«Generalmente veniamo chiamati dai cittadini l’estate per gli incendi fatti dai contadini che di solito bruciano stoppie – spiega il presidente della Guardie ambientali, Luigi D’Antonio – ma a volte accade anche di scoprire discariche, come quella sulla Statale 268, la strada che dovrebbe servire per fuggire se erutta il Vesuvio, dove in un terreno espropriato dall’Anas tutti hanno lasciato rifiuti, pericolosi e non».

Naturalmente, con il sostegno delle forze dell’ordine, sono in corso indagini per cercare di risalire a chi metodicamente sversava spazzatura nell’area della “superstrada della morte”.

rifiuti 268