È stato approvato dal consiglio comunale lo schema di convenzione per l’installazione e la gestione di due distributori automatici di acqua alla spina “Case dell’acqua” con piccola area giochi. Le due nuove “Case dell’acqua”, affidate in concessione mediante procedura aperta, saranno allocate una nei pressi dell’attuale struttura comunale all’angolo tra via Papa Giovanni XXIII e via Barone Massa e l’altra presso la struttura scolastica elementare del Piano Napoli Settetermini.

Per la realizzazione delle “Case dell’acqua” è prevista una spesa di 117.568 euro finanziata dall’Amministrazione Provinciale di Napoli nell’ambito degli interventi di prevenzione e riduzione dei rifiuti, mediante installazione di distributori di acqua trattata e sanificata derivante dalla rete dell’acquedotto pubblico, finalizzati alla riduzione del consumo di acqua imbottigliata. Il concessionario dovrà assicurare che il prezzo delle varie tipologie di acqua non supererà il costo di cinque centesimi al litro per l’acqua microfiltrata gasata, e quello inferiore di tre centesimi al litro per quella naturale.

«Altro obiettivo dell’amministrazione che si realizza – ha commentato il sindaco Giuseppe Balzano – Già in campagna elettorale e fin dal mio insediamento – ha spiegato – avevo raccolto ripetuti inviti di cittadini che chiedevano l’installazione di “case dell’acqua”. Anche se la procedura era stata avviata dal commissario straordinario, devo dire – ha concluso Balzano – che il finanziamento ricevuto è stato frutto di una nostra intensa e costante attività presso l’amministrazione provinciale di Napoli».

case acqua