Bonifica Regi Lagni: rischio bomba giudiziaria sulla città di Nola e sulla Regione


242

Una bomba giudiziaria rischia di esplodere tra il Comune di Nola e la Regione a causa della bonifica dei Regi Lagni: indiscrezioni del quotidiano online ReteNews24 parlano infatti di interventi mai realizzati che sono il presagio di un terremoto politico.



Secondo quanto scrive Retenews24 sarebbero stati notificati numerosi avvisi di garanzia da parte della Procura di Nola a politici, imprenditori, dirigenti regionali e dipendenti comunali. Le accuse formulate dai magistrati guidata da Paolo Mancuso sono relative a presunti lavori di manutenzione e bonifica dei Regi Lagni, in realtà mai realizzati o attivati parzialmente.

In totale, ci sarebbero almeno 20 indagati tra cui in primis un ex assessore comunale di Nola, un politico da sempre vicino al governatore Stefano Caldoro e soggetti privati operanti nel settore. Per alcuni indagati, la Procura avrebbe chiesto anche l’arresto ma la richiesta di custodia cautelare preventiva sarebbe stata rigettata dal Gip.

regi lagni

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE