Approvati in Giunta i primi atti dell’Amministrazione Abete: vacanza per i minori, apertura di un asilo e revisione dei ticket per i servizi scolastici. Saranno 25 i minori di età fino ai 16 anni che potranno godersi una vacanza al mare, probabilmente in località Policoro. La Giunta Comunale, approvando un apposito dispositivo pur nelle ristrettezze delle risorse disponibili, ha manifestato la volontà di assicurare a tutti parità di diritti e di opportunità, confermando anche quest’anno la colonia marina per minori, appartenenti a nuclei familiari che versano in condizioni socio-economiche disagiate.

Inserendo, poi, nella variazione del programma triennale delle opere pubbliche e del piano annuale 2014 – approvato recentemente dalla Giunta – il progetto di realizzazione dell’asilo micro-nido, è stata data un’ulteriore accelerazione ad un servizio atteso da parte della cittadinanza. La prima struttura di micro-nido sul territorio sarà realizzata all’interno del plesso F. D’Assisi, in via Verdi, ed ospiterà circa 15 bambini di età compresa tra i tre mesi e i tre anni. Rinunciando ad un’entrata di circa 6mila euro nell’ambito dei “servizi a domanda individuale” (che richiedono una contribuzione alle spese sostenute dall’Ente), la Giunta ha ridotto al 48% le copertura delle spese complessive a carico dell’utenza, in modo da garantire un maggior beneficio economico alle famiglie interessate. Sono state rimodulate le tariffe della refezione scolastica ed è stata stabilita un’unica quota per l’acquisto del blocchetto dei ticket per la mensa scolastica, che essendo composto da 30 tagliandi copre un periodo superiore al fabbisogno mensile del singolo utente.

«L’attenzione alle scuole ed alle esigenze dei minori e delle loro famiglie, capisaldi delle linee programmatiche dell’Amministrazione – afferma l’assessore ai Servizi educativi e Tutela dell’infanzia, Lucia Barra – sono diventati oggetto dei primi atti amministrativi, a dimostrazione che alle parole vogliamo far seguire i fatti concreti, risposte ai cittadini, servizi migliori per tutti». «Il mio impegno è stato quello di permettere una diminuzione della spesa a carico delle famiglie, tenendo ben presenti – precisa l’assessore al ramo Armando Di Perna – i vincoli del bilancio ed il rispetto della normativa relativa ai servizi a domanda individuale».

«Siamo appena all’inizio della vita amministrativa, caratterizzata da giorni di lavoro intensi e, nell’approvare i primi atti necessari per preparare il bilancio, ho voluto subito dare segnali di cambiamento – dice il Sindaco Lello Abete – mettendo il cittadino e la famiglia al centro dell’attenzione, con particolare riguardo ai minori in disagio sociale. La prossima apertura dell’asilo nido rientra nella mia intenzione di mettere l’Ente in condizione di offrire servizi di qualità e, in generale, creare opportunità che possano anche aprire spazi al lavoro».

sindaco Abete