Scommesse, sotto al Vesuvio puntati 300 milioni nel 2014: record in Italia


176

Un miliardo e 300 milioni di euro di scommesse sportive a quota fissa nei primi sei mesi del 2014. Tanto hanno puntato gli italiani secondo i dati diffusi dai Monopoli di Stato, che mostrano come la Campania sia la regione del betting con 323 milioni di euro, pari al 23,8% del totale nazionale, molto vicina alla soglia di una scommessa su quattro piazzata sotto il Vesuvio e dintorni.



Il capoluogo partenopeo è al primo posto per raccolta assoluta: 222 milioni di euro, con una media di oltre 37 milioni al mese puntati. A seguire Roma, con quasi 122 milioni di euro, poi Milano con 90 milioni. Nella top five troviamo anche Bari con oltre 49 milioni e Torino con 46,3 milioni. Isernia è invece a primeggiare nell’analisi della raccolta media per punti di scommesse presenti sul territorio: 266 mila euro per ciascuno dei 9 punti, per un totale di 2,4 milioni di euro di incassi.

La città molisana precede Parma con 265mila euro per ognuno degli 45 punti, per un totale di 11,9 milioni. Terzo posto per Fermo, con 258mila euro per 33 punti e un totale di 8,5 milioni.

scommesse

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE