Pronto soccorso di Nola, taglio del nastro. Il vescovo: «Aiutiamo la gente»


218

Taglio del nastro per il nuovo pronto soccorso dell’ospedale di Nola. La benedizione è arrivata direttamente dal vescovo Beniamino Depalma che ha partecipato alla cerimonia insieme al sindaco nolano, Geremia Biancardi, ed al direttore generale dell’Asl Napoli 3 Sud, Maurizio D’Amora. Alla presenza delle istituzioni il nuovo reparto è stato dunque consegnato ai cittadini dopo anni di lavoro frenati più volte da inadempienze e burocrazia.



«Qui a Nola ci sono tante eccellenze, primari e medici di valore che soffrono per non essere in grado di portare avanti la loro mission – ha detto il vescovo Depalma rivolgendosi al direttore D’Amora – qui c’è una classe professionale in gamba che ha bisogno di essere aiutata a dare il massimo di sé per la gente, che non deve essere un numero, ma delle persone con dei diritti e dei doveri».

«Questa struttura paga lo scotto di assistere oltre 600mila abitanti – ha dichiarato D’Amora – È un ospedale la cui storia si sta riscrivendo, per questo noi siamo fortemente impegnati nell’offrire ai cittadini servizi all’altezza. Attendiamo il supporto fondamentale della parte politica regionale e nazionale per lo sblocco delle assunzioni. Tutto ciò che riusciamo a fare nella nostra azienda lo dobbiamo all’abnegazione del personale, che ha raggiunto limiti notevoli di sovraccarico».

pronto soccorso

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE