«Ospedali di Nola, Pollena e Boscotrecase: personale scarso, salute pubblica a rischio»


179

«Nei giorni scorsi, la stampa ha dato molto risvolto alle problematiche dell’Oopedale di Nola – dichiara Mario Coppola, segretario aziendale della Cisl Fp di Napol i- e noi vogliamo ribadire l’importanza fondamentale dei nostri presidi ospedalieri che vedono la perdita continua di personale e di servizi ai cittadini»



«Il problema dell’Ospedale di Nola – dichiara Franco Napoli, Responsabile Cisl Fp del presidio, non si può risolvere certo con la mobilità del personale da altri presidi, che a loro volta soffrono di carenze di organico. Ma sarebbe difficile ipotizzare all’ospedale di Nola l’ampliamento di nuove attività, come l’apertura del nuovo pronto soccorso, senza che arrivi altro personale per mobilità extra aziendale». «Gli ospedali di Castellammare, Nola, Torre del Greco, Boscotrecase, Sorrento, Vico Equense hanno bisogno tutti – dichiara Salvatore Altieri, segretario responsabile Cisl Fp Area Metropolitana di Napoli – di incrementare e riorganizzare il personale, che al momento risulta insufficiente a garantire i livelli essenziali di assistenza».

«Senza parlare poi – conclude Altieri – dell’ospedale di Pollena, che risulta abbandonato a se stesso e ben poco utilizzato finanche come polmone dell’ospedale di Nola, a danno dei cittadini che non vedono riconosciuto il diritto alla salute. Nei prossimi giorni la Cisl scenderà in piazza per denunciare questo stato di malessere della Sanità in tutta la Regione Campania».

ospedale boscotre

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE