Nel corso di perquisizioni e controlli in via Sepolcri di Boscotrecase, zona dove gli affari illeciti sono ritenuti sotto il controllo del clan camorristico dei “Gallo – Limelli – Vangone”, i carabinieri della stazione di Trecase hanno tratto in arresto in flagranza per furto aggravato e continuato Antonio Vangone e Giovanni Antonio Vangone, 28 e 61 anni, zio e nipote, entrambi già noti alle forze dell’ordine, denunciando in stato di libertà per lo stesso reato 7 persone (6 donne e un uomo), tutti residenti di via Sepolcri.

Con il supporto di personale dell’Enel i militari dell’Arma hanno accertato che le persone coinvolte avevano effettuato quattro allacciamenti abusivi alla rete elettrica che usavano per rubare energia. Gli arrestati sono adesso ai domiciliari in attesa di giudizio.

enel energia