Si insedierà nel pomeriggio il nuovo consiglio comunale di Somma Vesuviana. Alle 17 nella sede del municipio sommese la cerimonia ufficiale che vedrà Pasquale Piccolo “battezzare” i consiglieri comunali di maggioranza ed opposizione. Nel frattempo proseguono senza sosta i lavori per la costituzione della nuova giunta. Numeri alla mano sembrerebbe che Piccolo abbia chiuso il cerchio.

All’Udc dovrebbero toccare tre assessori, all’Aurora due, a Noi Sud-Lista Cuore uno così come a Progetto Somma. Senza presenza in giunta invece Somma Protagonista e Fratelli d’Italia. E proprio il malumore di questi ultimi circola costantemente sul web e tra le stanze della politica locale. L’ultima puntata sarebbe stata ieri quando Piccolo avrebbe incontrato Marcello Taglialatela e Luigi Rispoli per affrontare il nodo della rappresentanza. Dalla riunione sarebbero emerse delle divergenze forti legate al fatto che agli eredi di An non toccherebbe nulla se non una delega consiliare da far gestire a Vittorio De Filippo il consigliere eletto tra le fila di Fdi. È lo stesso Piccolo però a gettare acqua sul fuoco delle polemiche: «Siamo al lavoro per la giunta, ieri abbiamo incontrato Taglialatela e Rispoli per Fratelli d’Italia. Nessuna frizione, ma normali discussioni quando si tratta di formare una squadra di governo. Per gli assessori siamo sulla buona strada, stiamo ascoltando tutti gli attori in causa, entro il primo consiglio avremo certamente la giunta», ha promesso il neosindaco.

E in città cominciano a girare anche i primi nomi. Il trio dell’Udc dovrebbe essere composto da Luigi Aliperta, Luigi Coppola e Carmela Maiello. Per Noi Sud-Lista Cuore Andrea D’Avino, mentre l’assessore di Progetto Somma invece dovrebbe essere Nunzio Saviano. Al momento mancano invece i nomi dell’Aurora nell’attesa che si definiscano anche le deleghe da assegnare ai partiti.

PICCOLO Sindaco 2