I carabinieri hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a Enrico Sannino, 19 anni, attualmente detenuto ai domiciliari, e Alessandro De Rosa, 19 anni, attualmente detenuto nell’istituto penitenziario per minori di Nisida, emessa dal gip del tribunale di Torre Annunziata per concorso in rapina aggravata e porto abusivo di coltello.

Secondo quanto ricostruito dai militari, i due giovani avvicinavano le giovani vittime per strada, in particolare nei pressi di centri commerciali e stazioni della Circumvesuviana e, dopo averli minacciati con un coltello, si facevano consegnare gli smartphone in loro possesso. In particolare sono state accertate rapine in danno di dieci giovani, commesse a Pompei, Boscotrecase e Castellammare di Stabia.

I due inoltre restano indagati per altri 16 episodi avvenuti a Pompei, tra dicembre 2013 e marzo 2014, ai danni di 41 minorenni. Tutte le vittime li hanno formalmente riconosciuti in foto.

rapinatori seriali