C’è chi ha perso presto i genitori e vorrebbe averli ancora con sé anche se anziani e bisognosi di cure, invece c’è chi ha la fortuna di poterli ancora abbracciare ma invece preferisce picchiarli ripetutamente a sangue per smaltire con tutta probabilità l’effetto delle droghe.

Stavolta, però, gli anziani non hanno più retto ed all’ennesimo sopruso subito dal figlio hanno avvisato i carabinieri che hanno stretto le manette intorno ai polsi del 32enne Stefano Cirillo, reo ancora una volta di avere preso a pugni sul volto la madre di 62 anni ed il padre di 65. I due malcapitati sono stati trovati dai militari dell’Arma ancora sanguinanti per le percosse subite. A raccontare la vicenda è l’edizione web de “Il Mattino”.

Il giovane è stato arrestato, mentre per i coniugi si sono rese necessarie le cure dei medici del pronto soccorso dell’ospedale cittadino. Secondo i carabinieri il 32enne era particolarmente violento perché aveva assunto da poco un mix di droghe.

anziani violenza