L’esplosione nella notte nel quartiere San Pietro di Scafati, ma un “botto” che ha investito diverse cittadine vesuviane i cui giovani si riunivano proprio spesso all’interno ed all’esterno della caffetteria colpita.

Ancora non chiara la matrice dall’attacco: i proprietari ed i gestori vengono interrogati in queste ore dagli investigatori per cercare di capire se abbiano o meno minacce da persone vicine al crimine organizzato.

Una notizia, quella della bomba carta, che ha destato sgomento anche a Poggiomarino, Boscoreale e Striano dove in tanti affollano la caffetteria di San Pietro durante i weekend.

racket bomba