Hanno rubato energia elettrica per un ammontare di 30mila euro. È questa l’accusa con cui i carabinieri hanno ieri tratto in arresto un 32enne, residente nella zona periferica di Torre, che grazie a un allaccio abusivo con la portante dell’Enel forniva energia all’esercizio commerciale e all’abitazione del piano superiore a Boscoreale.

I militari della locale stazione, guidati dal comandante Massimo Serra, hanno scoperto il furto anche grazie al supporto tecnico-logistico degli operatori Enel. Il 32enne e le sue due sorelle sono stati denunciati a piede libero per furto aggravato.

furto energia