Si nascondeva in un’abitazione di Pollena Trocchia il 30enne Ciro Niglio, napoletano della periferia orientale e considerato l’autore materiale dell’omicidio di Giovanni Bottiglieri, ucciso ad ottobre in un’agenzia di scommesse a San Giovanni a Teduccio.

A catturare il presunto killer sono stati i poliziotti di San Giorgio a Cremano che hanno stanato l’uomo in un’abitazione in via Cappelli verso il monte Somma. Secondo gli investigatori l’agguato appartiene alla faida tra i Cuccaro-Andolfi e gli Amodio-Abrunzo.

I due clan, infatti, stanno cercando di coprire il “vuoto” lasciato dai Sarno tra Napoli Est e l’area vesuviana fino a Sant’Anastasia.

omicidio