Sant’Anastasia, bagarre Tasi De Simone: «La cancello», Abete: «Restituirò i soldi». S’infiamma il ballottaggio


163

A quanto pare i cittadini di Sant’Anastasia dovranno sborsare davvero poco per la Tasi, la nuova tassa varata dal Governo per le proprietà immobiliari: comunque vada il ballottaggio di domenica prossima, infatti, gli abitanti del comune vesuviano avranno un sindaco che ridurrà all’osso il tributo.



Ad aprire le danze è il candidato del Pd, Antonio De Simone, che in un manifesto scrive: «Cancellerò la Tasi per proprietari ed inquilini, recupereremo le entrate tagliando le attività clientelari. In questo momento – continua – gli anastasiani sono costretti a pagare un’imposta tra le più alte d’Italia».

Non tarda la replica di Raffaele Abete che spiega: «Le aliquote sono state approvate dal commissario prefettizio, è una scelta che dobbiamo rispettare ma restituiremo i soldi della Tares ed applicheremo l’aliquota minima per l’Imu, azzerando la seconda rata».

comune sant'anastasia

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE