“Un amore così grande”, recita una più che “attuale” canzone dei Negramaro (versione precedente di Claudio Villa). Beh, per quanto visto in quest’ultimo periodo, ma soprattutto nella giornata di ieri, quando al Comunale di Palma Campania si sono sfidate le vecchie glorie della Palmese per celebrare il centenario del club, la citazione calza a pennello anche per definire il legame che esiste tra la società rossonera, i propri tifosi e l’intera cittadina.

Stadio pieno e scenografia delle grandi occasioni hanno fatto da cornice ad una gara che ha visto scendere in campo coloro che hanno fatto la storia del club. Per citare tutti i protagonisti ci vorrebbero intere pagine.

Lo spettacolo offerto da tifosi e calciatori è stato magistrale ed i gol di Astarita e Foggia (autori entrambi di una doppietta) hanno riportato alla mente degli spettatori immagini e ricordi che sono e resteranno indelebili. Alla fine, il match si è concluso con un pirotecnico 5 a 3, a favore dei “rossoneri” (gli avversari indossavano casacca bianca).

Premiati anche dirigenti ed allenatori del passato, nonché i tifosi rossoneri ed una delegazione di supporters della Puteolana, visto il gemellaggio che lega le due tifoserie.

Si chiudono così i festeggiamenti per i 100 anni del club rossonero, con la speranza della tifoseria che l’anno che verrà (altra citazione musicale, questa puramente casuale) sia ricco di successi, con l’auspicio che si possano presto ricalcare i fasti degli anni gloriosi che furono.

vecchie glorie