Omicidio fratelli usurai, polizia sulle tracce del complice di Gallo: è dei Limelli-Vangone


576

Andrea Gallo non era solo quando ha esploso i colpi che hanno ucciso i fratelli Scognamiglio a Torre Annunziata, il 22enne rimasto gravemente ferito nella sparatoria aveva dunque un complice. E la polizia è sulle tracce del secondo uomo che sarebbe come Gallo un affiliato al clan Limelli-Vangone, operante nella zona boschese.



Il 22enne, intanto, resta piantonato ed in stato di arresto nel reparto di emergenza dell’ospedale Sant’Anna di Boscotrecase, dove è arrivato all’alba di venerdì. È stato scaricato da una vettura davanti al pronto soccorso con tre pallottole nell’addome.

Sarebbe lui, dunque e secondo gli investigatori, l’esecutore degli Scognamiglio con precedenti per usura e con cui si sarebbe scatenata il violento conflitto a fuoco che ha provocato due vittime ed un ferito grave.

agguato boscotrecase

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE