Raphael Fruchard il ragazzo di anni 14 di nazionalità francese ricoverato presso il centro di rianimazione dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia per una folgorazione da fulmine è uscito dal coma. Grazie alla sua giovane età, alle cure intensive ed alla respirazione artificiale con supporto neurale il paziente ora è cosciente, colloquia con la madre mediante la lingua dei segni essendo muto.

L’esame elettroencefalografico e la visita neurologica sono risultati negativi. Le condizioni generali sono discrete. Permangono disturbi respiratori conseguenti all’elettrotraumatismo ed ustioni cutanee di vario grado al torace, all’addome ed alle gambe. Gli esami Tac ed ecografici confermano l’assenza di altri danni evidenti ad organi interni. La Direzione Strategica dell’Asl Napoli 3 sud ha ribadito la massima disponibilità per il prosieguo delle terapie e per l’eventuale rimpatrio del paziente.

Aniello De Nicola, direttore del centro di rianimazione, dice: «L’eccellente risposta alle terapie rianimatorie e l’impegno continuo di tutto il personale hanno dato il risultato sperato». La famiglia del paziente ed il console francese Thimonier hanno espresso la loro personale soddisfazione per l’accoglienza ricevuta e l’assistenza prestata al giovane Raphael.

fulmine vesuvio