Sono quattro i Comuni vesuviani che hanno ricevuto il finanziamento regionale per la realizzazione di una nuova isola ecologia. Spunta su tutti San Giuseppe Vesuviano con un punteggio di 96 su 100 e che raggiunge il primo posto della graduatoria della Campania per qualità del progetto. All’Amministrazione di Vincenzo Catapano vanno 250mila euro. Segue Pomigliano d’Arco con 205mila euro ed 83 di punteggio che valgono la posizione numero 15 in classifica. Rientra tra i comuni premiati anche Terzigno con 159mila euro e punteggio 78. Infine l’isola ecologica verrà finanziata anche a Somma Vesuviana con uno stanziamento di circa 290mila euro.

Ma Palazzo Santa Lucia scuce denaro anche per l’ampliamento degli impianti già esistenti o in fase di costruzione. È il caso di Boscoreale, Poggiomarino e Carbonara di Nola che riceveranno rispettivamente 125mila euro le prime due città e 50mila euro il piccolo comune del Nolano. I punteggi sono: 78, 77 e 53: quanto basta, insomma, per garantirsi i fondi Por dedicati all’ambiente ed alla differenziazione dei rifiuti a monte.

Ci sono però anche due note stonate all’interno dell’area vesuviana: si tratta di Palma Campania e Pollena Trocchia che tuttavia possono già beneficiare da diversi mesi di un’isola ecologica cittadina. La loro domanda di ampliamento è stata infatti respinta per motivi burocratici: i plichi inviati in Regione risultavano infatti incompleti o giunti in ritardo in via Santa Lucia. Nell’immagine allegata all’articolo i Comuni, la posizione in graduatoria, l’ammontare del finanziamento ed il punteggio ottenuto dai singoli progetti.

isola ecologica