Festa de L’Unità e presunto furto d’acqua: Gori e Laboccetta mostrano le foto


235

«Le foto sono inequivocabili: gli organizzatori della Festa dell’Unità hanno rubato l’acqua della Gori. E ora querelo io il Partito democratico». Lo annuncia Amedeo Laboccetta, presidente della società Gori e vice coordinatore campano di Forza Italia. «I carabinieri hanno già acquisito le informazioni dall’Ufficio gestione abusi della Gori che ha rilevato l’allaccio illegale – ha aggiunto Laboccetta – Ad ogni buon conto, le immagini dimostrano chiaramente che si tratta di un aggancio alla colonna montante della condotta idrica della società, altro che beneficenza da parte di un ignoto privato come hanno goffamente cercato di giustificarsi. Peraltro, anche in questo caso si tratterebbe di una procedura che non sarebbe consentita».



«La questione è semplice: c’è un reato penale, ed è un discorso. E c’è una questione morale da parte di un partito che, nelle sue varie articolazioni, prova ad accreditarsi come la faccia pulita della politica. Il Partito democratico, stavolta, però, ha sbagliato bersaglio: non consentiremo altri abusi e quelli già commessi saranno duramente perseguiti. Quanto al preannuncio di querela da parte del Pd – ha sottolineato ancora il vice coordinatore regionale di Forza Italia – sono curioso di sapere sulla base di quali elementi sarà presentata: non si è mai visto che un ladro quereli chi lo ha scoperto. Anzi: considerato il tenore volgare della reazione che gli esponenti del partito di Renzi hanno tenuto, ho dato mandato all’avvocato De Sanctis del foro di Napoli di denunciare quanti, in queste ore, mi hanno diffamato e insultato».

«Questa è il presunto new deal politico di Renzi e dei suoi in Campania – ha concluso Laboccetta – approfittare di risorse pubbliche per fini di partito: ma stavolta non la passeranno liscia».

allaccio gori

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE