Versavano da tempo in precarie condizioni igienico-sanitarie, tra rifiuti di ogni genere ed erba incolta nei giardini circostanti, i locali del Museo Civico di Striano adibiti nel plesso dell’Istituto Comprensivo D’Avino sito in piazza D’Anna. Grazie all’impegno in prima persona dell’assessore alle Politiche Sociali e Culturali, Rosa Rega, e al contributo solerte e operativo di una squadra di pulizie composta anche da diverse ragazze “volontarie”, il museo è stato ripulito e sistemato nei giorni scorsi per consentire l’avvio di un importante iniziativa socio-culturale, l’Estate ragazzi. Il progetto approntato attraverso una solida rete collaborativa, coinvolge l’associazione Anteas di San Giuseppe Vesuviano e Poggiomarino, il centro anziani di Striano, il comune di Striano e l’Istituto Comprensivo D’Avino.

L’iniziativa, indirizzata ai figli degli immigrati presenti sul territorio di riferimento, mira a favorire l’integrazione tra i destinatari dell’intervento e la popolazione locale. Per fare questo la rete associativa coinvolta, ha  programmato l’avviamento di alcune iniziative didattico-educative, che avranno lo scopo di garantire un migliore inserimento sociale degli immigrati nei luoghi in cui risiedono, garantendo indirettamente anche un incontro tra le diverse culture. Il progetto mira a realizzare l’estate ragazzi con 15 bambini extracomunitari e 5 ragazzi strianesi, tramite le segnalazioni raccolte dai dirigenti scolastici delle scuole elementari, dagli assistenti sociali, dai parroci. Sono stati individuati alunni stranieri che necessitano di un supporto nelle attività scolastiche. I locali sono stati messi a disposizione dal comune di Striano. «Ci siamo attivati in tempi rapidissimi per sistemare al meglio possibile i locali del museo, abbandonati da tempo in pessime condizioni – ha spiegato l’assessore Rosa Rega – e ci impegneremo per recuperare e riutilizzare almeno una parte dei locali dell’ex plesso scolastico di piazza d’Anna che versano in condizioni disastrose».

È stato inoltre predisposto un servizio di mensa esterna a partire dal 19 giugno al 31 luglio. Il progetto in questione si prefigge di raggiungere diversi obiettivi specifici: la valorizzazione delle risorse del territorio attraverso la creazione di centri di interesse socio-naturalistici; l’attuazione di laboratori per stimolare nei ragazzi in modo empirico la loro sensibilità verso la natura e gli elementi che essa offre e far comprendere loro l’importanza di relazionarsi con l’ambiente in termini di uso consapevole delle risorse e non di abuso; il coinvolgimento in modo attivo dei ragazzi del territorio per contrastare fenomeni legati alla devianza giovanile ed alla dispersione scolastica; il contributo ad una crescita della coscienza civica della collettività e del senso di appartenenza al proprio territorio; il concorrere alla crescita del capitale umano in termini di maggior conoscenza del proprio territorio e delle risorse ambientali in esso presenti attraverso azioni di coinvolgimento della popolazione locale.

Il progetto “Estate ragazzi” si svolgerà dal 19 giugno al 31 luglio dalle 9 alle 17 presso l’Istituto Comprensivo D’Avino. Saranno attivati laboratori tematici differenti ogni giorno: dalla storia del territorio al laboratorio di riciclo creativo, a quelli di pittura e di giardinaggio e inoltre attività ludico-sportive quali calcetto, pallavolo, danza e caccia al tesoro. Oltre a due escursioni in programma da effettuarsi una presso il Museo Civico di Sarno e una seconda che prevede un percorso nel parco ambientale della foce del fiume Sarno.

Museo civico Striano