I cumuli in città aumentano a poco a poco e tra i cittadini torna lo spettro dell’emergenza rifiuti. La causa del rallentamento della raccolta differenziata risiede nella carenza di personale della società “Ambiente Reale”.

Le difficoltà riscontrate dall’azienda speciale del Comune sono da rintracciare nel caos esploso in occasione delle “assunzioni bluff” che avrebbero consentito di assumere a tempo determinato ben sette operatori ecologici. Infatti le selezioni sono state annullate perché la “Gi Group”, l’’agenzia interinale indicata per raccogliere le domande, ha negato di avere avuto mandato per le selezioni.

Nel frattempo, sulla vicenda è intervenuto l’assessore all’ambiente, Raimondo Marcone: «Rispetto a qualche settimana fa la situazione è nettamente migliorata. L’azienda ha avuto modo di assumere nuove unità lavorative ed il servizio sta tornando a regime. C’è ancora molto da fare, ma siamo sulla strada buona».

rifiuti boscor