Quaranta arresti, 14 in carcere e 26 ai domiciliari, sono stati seguiti dai carabinieri nell’agro-sarnese-nocerino, a Napoli, Bologna e Crotone, per traffico e spaccio di sostanze stupefacenti. Coinvolte anche diverse persone dell’area interna vesuviana. I provvedimenti sono stati emessi dal gip del tribunale di Salerno su richiesta della Dda.

I destinatari sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di stupefacenti e di traffico e spaccio di hashish, cocaina e di marijuana del tipo “skunk”. Il gruppo operava prevalentemente nel territorio a nord di Salerno e nei comuni dell’hinterland vesuviano.

Nel corso delle indagini, condotte dai carabinieri del Comando provinciale diretti dal colonnello Riccardo Piermarini, è stato sequestrato un significativo quantitativo di stupefacenti, per lo più hashish. All’operazione hanno partecipato circa 250 carabinieri, coadiuvati da unità cinofile e da un elicottero dell’Arma.

blitz carabinieri