Stavano per sversare eternit a Pianillo, nei guai due poggiomarinesi e un sangiuseppese


132

Fermati dalla polizia municipale a bordo di un furgone privo di assicurazione e che trasportava un grosso quantitativo di eternit: due poggiomarinesi sono stati denunciati dai vigili urbani di San Giuseppe Vesuviano agli ordini del comandante Ciro Cirillo. Gli agenti, infatti, hanno fermato per un controllo un furgone Fiat Ducato nei pressi di Contrada Beneficio, tra via Criscuolo e via Ranieri. Il furgone in questione proveniva da via Vasca al Pianillo e si era già inoltrato nella contrada per poi tentare di allontanarsi velocemente alla vista del polizia municipale.



In seguito al controllo effettuato dagli agenti, si scopriva che il mezzo trasportava, senza alcuna protezione, cinquanta onduline di eternit, della dimensione di due metri ciascuna, presumibilmente pronte ad essere sversate all’interno delle campagne circostanti. I responsabili del trasporto illecito, una volta identificati, sono risultati entrambi residenti a Poggiomarino e con precedenti penali a carico. I due sono risultati sforniti di qualsiasi autorizzazione o formulario previsti per lo smaltimento e lo stoccaggio di materiali pericolosi, quindi sono stati condotti negli uffici del comando per gli adempimenti di rito.

Il furgone, privo di assicurazione, è stato sottoposto a sequestro insieme a tutto il materiale trasportato, mentre le due persone fermate sono state deferite all’Autorità Giudiziaria. In seguito  ai controlli effettuati, l’eternit sequestrato è risultato provenire da un terreno sito a Piazzolla di Nola, di proprietà di un cittadino di San Giuseppe Vesuviano; anche quest’ultimo è stato denunciato.

eternit

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE