Nessuna buona notizia dal fiume Sarno: il corpo senza vita del 45enne Carlo Cascone è stato infatti ritrovato circa un’ora fa alla foce del corso d’acqua. L’uomo di Pompei era sparito ieri mattina e nella notte era partite le ricerche dopo che la sua auto era stata rinvenuta ai margini del Sarno.

Dopo oltre 18 ore di ricerche i soccorritori hanno avvistato la salma del benzinaio di Pompei: il corpo era incastrato tra due scogli in località foce. I massi hanno impedito che i “resti” dell’uomo potessero finire in mare aperto e dunque scomparire per chissà quanto tempo.

La città mariana è di nuovo sotto choc: vane le preghiere di chi aveva sperato in una casualità nel ritrovamento della Renault Twingo a due passi dal Sarno, si tratta dunque di suicidio. Da capire i motivi del gesto estremo.

corpo ritrovato