Ieri mattina alle 6,53 i sismografi dell’Ingvi hanno registrato una nuova microscossa sul Vesuvio: la magnitudo è di 2 gradi ma con un profondità di “appena” un chilometro, dunque probabilmente avvertita da una piccola parte della popolazione.

Secondo gli esperti in “Inmeteo.net” a “sentire” il movimento tellurico potrebbero essere stati alcuni cittadini di Ottaviano e Massa di Somma: ma in tal senso non sono giunte alcune segnalazioni ufficiali.

Si tratta della sedicesima scossa avvenuta alle pendici del vulcano dall’inizio del 2014, la numero 43 invece negli ultimi dodici mesi. Tutto, però, secondo la normale attività del Vesuvio.

vesuvio allarme