Ucciso come un boss dagli scagnozzi della camorra a 45 anni mentre era in servizio perché aveva detto “no” alla camorra, perché si era rifiutato di concedere la propria arma di servizio e quella di un collega, un giovane amico a cui fece scudo con il proprio corpo. La guardia giurata Gaetano Montanino venne ammazzata a Napoli in piazza Mercato e divenne eroe della lotta anticamorra.

Il vigilante di Ottaviano viene dunque ricordato da “Libera” e “Radio Siani” per il suo sacrificio ed il suo gesto “d’altri tempi” con un memorial che si terrà domattina presso lo Stadio Solaro di Ercolano. La manifestazione è alla terza edizione: dopo l’efferato omicidio nell’estate del 2009, Montanino è diventato vittima innocente della camorra.

Al minitorneo prenderanno parte gli alunni delle scuole di Ercolano, mentre alle 11 ci sarà la partita tra Libera Sport e la squadra Interforze, con rappresentanti delle forze dell’ordine e di altri enti. Al termine di questa gara ci saranno le premiazioni.

 montanino