Home Eventi “Maggio Ancora”: un mese di arte e cultura, a San Giuseppe arriva...

“Maggio Ancora”: un mese di arte e cultura, a San Giuseppe arriva anche Peppe Lanzetta

Il 4 maggio parte la sesta edizione del “Maggio, Ancora”, il festival di arte, musica e cultura organizzato dal Collettivo VoceNueva. Gli eventi avranno luogo presso la sede di via Murialdo (ex via Parco Ambrosio) a San Giuseppe Vesuviano. Il primo appuntamento è con Bruno Arpaia, scrittore di origini ottavianesi, che presenterà il suo ultimo romanzo: “Prima della battaglia. Un’indagine del commissario Malinconico”. Il 10 maggio sarà la volta di Peppe Lanzetta, poliedrico artista napoletano. L’incontro avrà come focus due  dei suoi lavori: “Sognando l’Avana” e la nuova edizione di “Figli di un Bronx minore”, a vent’anni dalla sua prima pubblicazione. Il festival prosegue il 17 maggio con il dibattito alla presenza del giornalista, scrittore e politico Tonino Scala sul suo libro “Disonorevoli. Politica & Camorra: Matrimonio all’italiana”.

 Come nella precedente edizione, il “Maggio Ancora” avrà anche appuntamenti all’aperto. L’ 11 e il 18 maggio ci saranno due “ecodomeniche”, dedicate ai bambini con laboratori creativi sui temi della sostenibilità e della tutela dell’ambiente. Si chiude il primo giugno con la “Urban Parade: Espressioni artistiche di strada”, novità assoluta di questa edizione, che porterà nel rione Belvedere le performance di giovani artisti e appasionati di skate,  un colorato mercatino hipster e musicisti Hip hop.

«Giunto ormai  alla sesta edizione, il festival “Maggio, Ancora” si è consolidato come un appuntamento fisso per la cittadina sangiuseppese. Siamo contenti di far crescere anno dopo anno una manifestazione che punta ad innalzare la proposta culturale sul nostro territorio», dichiara Santolo Eliano, coordinatore del Collettivo VoceNueva

«Oltre le ecodomeniche, in cui invitiamo cittadini e famiglie a raggiungere le piazze della città a piedi o in bicicletta, quest’anno portiamo il festival nel quartiere Belvedere, con artisti e sportivi per vivere una giornata all’insegna della cultura giovanile», conclude Antonio Carillo, membro del Collettivo VoceNueva e organizzatore della “Urban Parade”.

Exit mobile version