Si è tenuta presso la Tenuta San Sossio un incontro sul tema “Lavoro e impresa per uno sviluppo sostenibile” tra il candidato sindaco del centrosinistra Giuseppe Auriemma e gli imprenditori locali di vari settori. Hanno partecipato all’incontro Dario Scalella, presidente del Consorzio Chain, Giuseppe Oliviero presidente Cna Confederazione Nazionale della Piccola e Media Impresa e  l’Europarlamentare del Pd, Andrea Cozzolino. Dal dibattito sono emersi temi importanti per poter migliorare la crisi delle imprese. Scalella afferma che «le imprese devono essere al centro dei progetti del sindaco, bisogna creare un piano strategico della città e mettere insieme tutto ciò che rappresenta il territorio per migliorarlo. I comuni devono imparare a competere tra di loro in modo costruttivo. La promozione del territorio è alla base del rilancio economico e servono le idee di tutti».

Oliviero si è soffermato sulle medie imprese e sull’artigianato: «L’impresa deve avere un ruolo sociale. La regolamentazioni sulle gare di appalti deve essere rivolta verso le piccole imprese che rappresentano un modello produttivo. Nelle nostre zone siamo in notevole ritardo su tutto». L’europarlamentare Andrea Cozzolino ha precisato che «bisogna dare più autonomia ai Comuni, basta con questi regionalismi, i fondi europei devono esseri concessi ai comuni ma gli stessi devono essere usati per opere pubbliche ma nello sviluppo delle imprese. I corsi professionali non aiutano le aziende ed il lavoratore. Bisogna fare formazione nelle imprese creando nuove occupazioni».

Il dibattito è continuato interagendo con i vari imprenditori presenti. Sono emersi i gravi problemi che riguardano il territorio con la crisi del lavoro ed lo scarso sbocco al mondo lavorativo. Le indicazioni date al candidato sindaco sono state quelle del rilancio del territorio attraverso le competenza del territorio. Il candidato sindaco Giuseppe Auriemma ha dunque illustrato il proprio programma di sviluppo: «Il turismo rappresenta un’opportunità di crescita economica della nostra città. Al fine di assicurare un concreto sviluppo del territorio non si può prescindere dall’attività di Marketing Territoriale, un nuovo importante e strategico settore. Per affrontare la competizione economica tra i territori si dovranno ricercare sistemi in grado di incrementare la capacità dell’ente di promuovere il suo territorio attraverso la comunicazione delle sue ricchezze, delle sue vocazioni imprenditoriali, del suo patrimonio architettonico. Una promozione, quindi in chiave turistica, di valorizzazione dei prodotti tipici locali e di attrattività imprenditoriale».

«Sarà fondamentale – continua Auriemma – il ruolo della “comunicazione” attraverso vari canali, tra cui un ruolo fondamentale è svolto dal web, che rappresenta uno dei più importanti mezzi di informazione; si pensi alla creazione di un portale in cui siano pubblicizzate le potenzialità di tutti i settori della vita cittadina». Tra gli obiettivi del candidato sindaco del centrosinistra anche la revisione del Siad, l’ex piano del commercio e fermare la fuga delle aziende esistenti sul territorio.

auriemma