Sono ancora gravi le condizioni in cui versa Andrea Gallo, il pregiudicato scaricato all’alba davanti all’ingresso dell’ospedale di Boscotrecase. Il ventiduenne, ritenuto attualmente il reggente del sodalizio Vangone-Limelli, operante a Boscotrecase e Trecase, è fratello di Giuseppe, detenuto in carcere.

Una delle piste seguite dagli agenti della Squadra mobile di Napoli per chiarire il movente dell’agguato, è quella della droga. Intanto, si cerca di individuare anche il luogo dove hanno sparato al pregiudicato.

Nel 2010 Andrea Gallo fu arrestato nel corso di un controllo, in via Promiscua, a Boscoreale, dove fu intercettato mentre, in compagnia di un’altra persona, era a bordo di uno scooter. In seguito alla perquisizione del mezzo, fu rinvenuta una pistola calibro 7.65 con matricola abrasa, serbatoio con 12 proiettili.

rilievi